M.to.M communication - la manutenzione del proprio sito internet

La manutenzione del vostro sito


Ecco un sito che dopo un periodo di manutenzione piuttosto carente ha ricevuto una spolveratina e nel giro di un anno ha incrementato le visite del 30%. Cosa abbiamo fatto? L'abbiamo semplicemente mantenuto.

La maggior parte dei siti viene trascurata dopo appena un anno dalla loro nascita, con un fisiologico calo delle visite che si avvicina allo ZERO. L'illusione che un sito si autoalimenti e viva di vita propria è frequente, giustificata parzialmente dall'oceano di proposte che sommergono le nostre caselle di posta elettronica. Ma anche un sito ha bisogno di cure e di attenzione costanti nel tempo.

SOTTOZERO, negozio di abbigliamento per donna, ha ricevuto un attento aggiornamento dei contenuti, le immagini vengono aggiornate ad ogni cambio collezione o in occasione di eventi particolari. Qualche modifica sulle parti testuali, alcuni link verso i principali social ed il gioco è fatto.
Certo, si deve partire da una solida base strutturale, che in questo caso si chiama WordPress per proporre ed informare adeguatamente i propri clienti delle novità del momento. Se non riuscite a farlo affidatevi a un professionista serio.
I contenuti sono per Google la principale fonte di alimentazione per il suo potente motore di ricerca, le pagine web devono possedere una coerenza stretta col messaggio che vogliono trasmettere. qiondi ... testi ben scritti e immagini con il tag "alt" sempre presente. Cosa è il tag "alt"? Il tag "alt" descrive, nel codice html delle nostre pagine web, l'immagine alla quale è collegato. Indispensabile per la strategia SEO, per GOOGLE IMMAGINI, e nel caso di mancato caricamento dell'immagine stessa.
E il vostro sito ha i tag "alt"? Lo potete verificare puntando il mouse sulle immagini e se tutto è corretto, dovrebbe comparire una descrizione 
Non abusatene però, i motori di ricerca se ne accorgerebbero!